Categorie
Linux Software

Un set di utility per installare pacchetti in Slackware

Nel lontano 1993 Patrick Volkerding, allora studente dell’Università di Moorhead State in Minnesota, dava vita alla prima distribuzione Linux.

Da molti considerata come la distribuzione per eccellenza Slackware continua a fare proseliti tra chi voglia realmente conoscere il sistema operativo Gnu/Linux. C’è chi, come ricorda Wikipedia, afferma addirittura: “Se conosci Slackware conosci Linux… se conosci RedHat, tutto quello che conosci è RedHat”.
Slackware infatti ha un approccio “ortodosso” non utilizzando praticamente nessuna GUI (Graphical User Interface) e affidando la configurazione del sistema alla pazienza dell’utente, “costretto” il più delle volte a dover agire manualmente con un text editor tipo “vi” sui file di configurazione.

Le cose però stanno cambiando e con l’utilizzo di Kde anche per Slackware la comunità di sviluppatori ha messo a punto delle GUI e degli strumenti in grado di facilitare i compiti anche degli amministratori più legati all’utilizzo della console.

Prenderemo in esame in particolare un programma da riga di comando (di utilizzo elementare) e delle interfacce in grado di semplificare
l’installazione, l’aggiornamento e la rimozione dei pacchetti .tgz utilizzati in Slackware.

Primo tra tutti va segnalato checkinstall, un programma che una volta installato dai sorgenti con il consueto ./configure&&make&&make install, si occupa di pacchettizzare le successive installazioni di programmi scaricati sotto forma di sorgenti.
Questo vuol dire che potremo scaricare qualsiasi sorgente di un applicativo e installarlo però sotto forma di pacchetto .tgz (facilmente rimuovibile ad esempio con removepkg nomeprogramma). Basterà (ovviamente da root) entrare nella directory dei sorgenti del programma da installare e dare ./configure&&make&&checkinstall per attivare checkinstall che ci guiderà in maniera del tutto elementare alla creazione di un pacchetto .tgz per la nostra Slackware.

Esiste poi un programma chiamato swaret in grado di cercare e scaricare patch o interi programmi consentendo di tenere la nostra Slackware aggiornata. A dir la verità l’utilizzo di swaret è abbastanza semplice ma pur sempre impegnativo per chi non sia a suo agio con la console.

Proprio per questo motivo è stato creato SlackInsUp, una comoda GUI che permette di gestire in modalità grafica swaret integrandosi perfettamente in Kde.
SlackInsUp (131Kbyte) può essere scaricato sotto forma di pacchetto .tgz da LinuxPackages e installato con il consueto installpkg.

Una volta installato lo potremo trovare sotto la voce utilities di Kde e per usarlo dovremo inserire la nostra password di root. Avviato il programma potremo ad esempio cliccare su List Pkg poi mettere un segno di spunta su “p” cliccare su Update List e in seguito su Generate List per vedere tutti i pacchetti installati sulla nostra Slackware per cui siano presenti delle patch.

Ovviamente SlackInsUp permette molte altre funzioni che l’utente potrà scoprire utilizzando la semplice e chiara GUI messa a disposizione.

Un’altra utility molto comoda e integrabile in Kde è Slackware package menu un piccolo file di appena 1kbyte che se copiato nella directory /opt/kde/share/apps/konqueror/servicemenus permette di avere integrato nel tasto destro (sotto la voce Actions/Slackware) le principali operazioni eseguibili su un pacchetto .tgz vale a dire “install” “uninstall” (corrispondente a removepkg) “upgrade” e “reinstall”.

SlackInsUp