Come generare PDF da una lista di URL

Weeny_Free_HTML_PDF_Converter

Ultimamente mi sono trovato ad aver bisogno di un metodo veloce e automatizzato per creare dei file PDF da una lista di URL. Nello specifico avevo bisogno di un tool che prendesse una lista di 130 indirizzi e li trasformasse in PDF.

Cercando online ho trovato dapprima un sito, pdfMyURL, che purtroppo è a pagamento però. Non volendo spendere per questa attività ho continuato a cercare imbattendomi in un programma freeware per Windows: Weeny Free HTML to PDF Converter.

Purtroppo il sito non è facilmente accessibile perché sistemi anti-malware come Heimdal Security (che sto usando in versione trial da qualche giorno) lo marcano come pericoloso (“The web location you are trying to access may trigger phishing attempts or contain malicious content which could affect your system”), tuttavia posso confermare che l’eseguibile Windows che si può scaricare “html2pdfconverter.exe” è pulito e non arreca danni al sistema operativo.

Continua a leggere

Come velocizzare Android: consigli pratici

Android

Non sono uno che cambia smartphone ogni anno e non posso permettermi dei device di fascia alta. Preferisco avere dei terminali che a fronte di una spesa contenuta, 150-200 euro al massimo, abbiano caratteristiche tecniche ideali per un uso medio e soprattutto ottima ricezione e durata della batteria. Ecco perché un anno fa circa mi sono orientato verso un LG G2 Mini, dopo aver avuto una pessima esperienza con un Galaxy Nexus (formattato ben 4 volte in un anno a causa di continui blocchi). Amo tuttora questo smartphone che ha una dimensione ideale per me, 4,7 pollici, una batteria che dura tantissimo grazie ai suoi 2440mAh, un ottimo audio e una ricezione egregia oltre a consentirmi di fare praticamente tutto ciò di cui ho bisogno.

Unico neo è la scarsità di storage del G2 mini che è equipaggiato con soli 8 GB, 4 dei quali occupati da Android, e pur se espandibile con una scheda SD è molto facile arrivare a riempirlo completamente. Ecco dunque alcuni consigli pratici, ricavati dalla mia esperienza personale, per velocizzare Android e soprattutto risparmiare spazio:
Continua a leggere

iPad: applicazioni gratis per sysadmin

L’iPad può rivelarsi un valido aiuto per gli amministratori di rete, leggero e maneggevole può sostituire un netbook in alcuni casi ma va equipaggiato con gli strumenti giusti. Se si opta per app a pagamento la scelta è decisamente più vasta per i sysadmin, se invece, come me, non si vogliono spendere soldi e si vogliono usare applicazioni gratuite allora non ci sono moltissime opzioni ed è difficile individuarle. Ecco perché voglio presentare una mia personale lista di quelle app gratuite per iPad che reputo utili se si è un sysadmin o semplicemente ci piace “smanettare” con i PC della nostra LAN casalinga gestendoli dal proprio iPad (1 o 2 fa poca differenza).

  • PocketCloud: è un client VNC e RDP che permette di connettersi da remoto a qualsiasi PC o Mac faccia uso di questi due protocolli per l’amministrazione remota;
    • IP Network Scanner Lite: permette di scansionare tutta la propria LAN fornendo IP e MAC address dei computer e dispositivi attivi. A richiesta può pingare un singolo dispositivo oppure effettuare un port scanning o inviare un pacchetto WAKE ON LAN per l’accensione remota di un computer;
    • TeamViewer: se conoscete l’ottima applicazione per Windows, Linux e Mac allora non c’è bisogno di presentazioni. Su iPad consente di controllare completamente da remoto qualsiasi PC abbia Teamviewer installato;
    • zaTelnet: client SSH completo che consente di collegarsi a server remoti su cui sia installato e attivo OpenSSH. Ha qualche difetto come il fastidioso nag screen, che compare (troppo) spesso ricordandoci che esiste una versione a pagamento, e la non comodissima tastiera a video ma sono difetti che non ne impediscono l’utilizzo;
    • Fast FTP Client: client FTP abbastanza completo per essere gratuito (fino alla settimana scorsa lo era, attualmente risulta a pagamento ma consiglio di tenerlo d’occhio nel caso tornasse ad essere gratis), un po’ rozzo nell’aspetto ma va più che bene se dobbiamo accedere via FTP a qualche nostro server/spazio Web. L’unica altra alternativa free è FTP 2 Go Lite;
    • IP Subnet Calculator: niente di più di un calcolatore di subnet ma fa il suo lavoro bene ed è davvero veloce da usare;
    • Netstat: a volte per un sysadmin è utile non solo controllare computer remoti dal proprio iPad ma anche avere una visualizzazione delle connessioni attive sul tablet, ecco che netstat per iPad ci viene in aiuto per questo compito. Oltre a visualizzare le connessioni attive su iPad permette anche di salvare il tutto in CSV.

    Conoscete/consigliate altre app per sysadmin gratuite? Ne avete alcune a pagamento che secondo voi valgono gli euro spesi?

    Apigee, le API di Twitter e Facebook accessibili con un clic

    Le API di Facebook, Twitter, Linkedin, Foursquare, Paypal a portata di clic, pronte per essere usate senza aver la necessità di programmare e doverle studiare. Grazie a apigee è possibile interagire con le application programming interface dei più noti social network senza dover necessariamente buttar giù righe di codice. Cercavo da qualche giorno un tool del genere che potesse aiutarmi a prendere confidenza con le API di Twitter analizzandole senza dover programmare nulla per interagirci e apigee si è rivelato subito uno strumento eccellente per i miei scopi.

    Continua a leggere

    Firefox 9: creare una versione portable per Windows

    firefox9 nightly

    Le prime versioni di sviluppo di Firefox 9 iniziano a fare la loro comparsa nelle Nightly Build e dunque ho deciso di provare in anticipo su Windows la nuova versione del browser trasformandolo in una versione portable da poter spostare su qualsiasi PC e da utilizzare tranquillamente accanto alla versione di Firefox che uso su Windows (Firefox 6.0.2).

    Le operazioni necessarie per avere una versione portable di Firefox 9 sono alla portata di tutti, vediamo i passi principali da compiere:

    Continua a leggere

    VPNOD: VPN gratis con IP americano

    Basta avere un indirizzo email valido per usare VPNOD, un servizio di VPN in beta che sta offendo account gratis ancora per poco tempo. Non è ancora possibile sapere quanto costerà il servizio una volta uscito dalla fase beta ma per ora si può usare senza restrizioni.

    Per attivare un account basta inviare una email a promotion at vpnod.com con oggetto vpnod. Si riceverà un messaggio automatico di attivazione dell’account con lo username (l’email utilizzata per l’invio del messaggio), una password e i parametri necessari a configurare la VPN.

    Continua a leggere