Monitoraggio utilizzo rete in Linux: 5 programmi utili (ma poco noti)

Chi passa da Windows a Linux spesso si trova spiazzato dal non aver più a disposizione programmi molto utili come TCPView, NetLimiter o le networking utilities di NirSoft, tutti tool che offrono informazioni dettagliate sulle connessioni attive sulla nostra macchina. Tuttavia su Linux esistono altrettanti tool, anzi numericamente le soluzioni a disposizione sono molte di più, anche se spesso mancano degli elenchi ragionati che aiutino l’utente ad orientarsi nella scelta degli strumenti ideali.

Ecco perché ho voluto creare un breve elenco di strumenti per il monitoring dell’utilizzo della rete su Linux andando a segnalare delle “hidden gems”, cioè una serie di utility, tutte da riga di comando, che a mio avviso sono “poco conosciute” ma fondamentali per chi voglia conoscere in tempo reale le connessioni attive sulla propria Linux box e il consumo di banda relativo alle singole applicazioni attive.

Oltre alle utility segnalate di seguito, troverete a fondo post anche un elenco di altre utility decisamente più note così da offrire una panoramica il più possibile esaustiva:

  • nethogs: ottimo programma da console che consente di vedere l’occupazione di banda per ogni singolo programma attivo sulla propria macchina, un po’ come NetLimiter su Windows
  • jnettop, una sorta di top per interfacce di rete che consente di vedere host sorgente/porta che consumano più banda e indirizzo di destinazione
  • ifstat, utilissimo programma da console che permette di vedere in tempo reale l’attività di un’iterfaccia di rete;
  • iptraf, programma ncurses che permette di visualizzare delle statistiche di utilizzo delle interfacce di rete;
  • ngrep: grep applicato al monitoring delle connessioni di una macchina, questo è ngrep. Può essere usato, solo per fare alcuni esempi, per monitorare il traffico su una singola porta (es. ngrep -W byline port 80), individuare solo le occorrenze di richieste GET su protocollo HTTP (es. ngrep -d eth0 -q GET) o per trovare occorrenze esadecimali di un file che transita nella nostra rete (es. ngrep -xX ‘0xc5d5e5f55666768696a6b6c6d6e6’ port 80)

Altri programmi utili (più noti 😉 ):

Fonti | Reddit | Bandwidth Monitoring Tools For Linux | Wireshark Wiki

iPad: applicazioni gratis per sysadmin

L’iPad può rivelarsi un valido aiuto per gli amministratori di rete, leggero e maneggevole può sostituire un netbook in alcuni casi ma va equipaggiato con gli strumenti giusti. Se si opta per app a pagamento la scelta è decisamente più vasta per i sysadmin, se invece, come me, non si vogliono spendere soldi e si vogliono usare applicazioni gratuite allora non ci sono moltissime opzioni ed è difficile individuarle. Ecco perché voglio presentare una mia personale lista di quelle app gratuite per iPad che reputo utili se si è un sysadmin o semplicemente ci piace “smanettare” con i PC della nostra LAN casalinga gestendoli dal proprio iPad (1 o 2 fa poca differenza).

  • PocketCloud: è un client VNC e RDP che permette di connettersi da remoto a qualsiasi PC o Mac faccia uso di questi due protocolli per l’amministrazione remota;
    • IP Network Scanner Lite: permette di scansionare tutta la propria LAN fornendo IP e MAC address dei computer e dispositivi attivi. A richiesta può pingare un singolo dispositivo oppure effettuare un port scanning o inviare un pacchetto WAKE ON LAN per l’accensione remota di un computer;
    • TeamViewer: se conoscete l’ottima applicazione per Windows, Linux e Mac allora non c’è bisogno di presentazioni. Su iPad consente di controllare completamente da remoto qualsiasi PC abbia Teamviewer installato;
    • zaTelnet: client SSH completo che consente di collegarsi a server remoti su cui sia installato e attivo OpenSSH. Ha qualche difetto come il fastidioso nag screen, che compare (troppo) spesso ricordandoci che esiste una versione a pagamento, e la non comodissima tastiera a video ma sono difetti che non ne impediscono l’utilizzo;
    • Fast FTP Client: client FTP abbastanza completo per essere gratuito (fino alla settimana scorsa lo era, attualmente risulta a pagamento ma consiglio di tenerlo d’occhio nel caso tornasse ad essere gratis), un po’ rozzo nell’aspetto ma va più che bene se dobbiamo accedere via FTP a qualche nostro server/spazio Web. L’unica altra alternativa free è FTP 2 Go Lite;
    • IP Subnet Calculator: niente di più di un calcolatore di subnet ma fa il suo lavoro bene ed è davvero veloce da usare;
    • Netstat: a volte per un sysadmin è utile non solo controllare computer remoti dal proprio iPad ma anche avere una visualizzazione delle connessioni attive sul tablet, ecco che netstat per iPad ci viene in aiuto per questo compito. Oltre a visualizzare le connessioni attive su iPad permette anche di salvare il tutto in CSV.

    Conoscete/consigliate altre app per sysadmin gratuite? Ne avete alcune a pagamento che secondo voi valgono gli euro spesi?

    Bookmark Delicious dal 11 ottobre dal 11:51 al 19:54

    Questi sono i miei link per 11 ottobre dal 11:51 al 19:54:

    Gestione avanzata dei processi in Linux: fuser e lsof

    Il controllo dei processi su una Linux box è uno dei compiti più importanti che può svolgere un sysadmin ma anche un utente comune. Ecco allora che la conoscenza degli strumenti fuser e lsof può rivelarsi fondamentale per tenere sotto controllo e diagnosticare con precisione cosa sta accadendo sulla propria distribuzione.

    Di seguito voglio presentare una guida sintetica a dei possibili utilizzi di fuser e lsof:

    fuser

    Alcuni degli esempi riportati di seguito sono tratti da CommandLineFu.

    fuser /home/pippo/

    elenca tutti i PID dei processi che accedono alla cartella /home/pippo

    Leggi tuttoGestione avanzata dei processi in Linux: fuser e lsof

    Chmod tips&tricks

    Voglio raccogliere in questo post un lungo elenco di possibili utilizzi del comando chmod. Il post sarà un work-in-progress, intendo aggiornarlo costantemente anche attingendo a eventuali commenti che vorrete fare.

    Chmod ricorsivo

    chmod ricorsivo soltanto sulle cartelle (quasi tutti gli esempi sono tratti da Recursive chmod tricks):

    find . -type d -exec chmod 755 {} \;

    oppure:

    chmod 755 $(find . -type d)

    Leggi tuttoChmod tips&tricks