Categorie
Ubuntu

Ubuntu 10.04 Alpha 2: aggiornamento su Eee Box riuscito

Per pura voglia di complicarmi un po’ la vita ho deciso di effettuare un aggiornamento a Lucid Lynx Alpha 2 sull’Eee Box B202. Ho effettuato l’upgrade partendo da una Ubuntu 9.10, che funzionava alla perfezione sul nettop di Asus, utilizzando il solito metodo:

sudo update-manager -d

e poi cliccando su “Esegui avanzamento di versione” dalla finestra di update-manager. Tutta la procedura è filata liscia, l’unico errore l’ho avuto nell’aggiornamento di network manager (non ricordo precisamente l’errore restituito) ma non ha compromesso la buona riuscita dell’operazione. Tutto mi sembra funzionare esattamente come con Ubuntu 9.10, con la differenza che ora “uname -a” da terminale restituisce:

Linux ubuntueeebox 2.6.32-10-generic #14-Ubuntu SMP Thu Jan 7 17:38:40 UTC 2010 i686 GNU/Linux

Categorie
Hacking

Un watt in meno può fare la differenza

Cercavo da tempo un apparecchio che mi permettesse di misurare i consumi energetici degli apparecchi elettronici che ho in casa. Negli Stati Uniti tutti gli “ecogeek” usano il mitico Kill-A-Watt ma qui in Italia non va bene, così mi sono messo alla ricerca di un misuratore che potesse fare al caso mio. Ho trovato l’oggetto del desiderio da Leroy Merlin, un misuratore di consumo elettrico Avidsen che sopporta un carico massimo di 3000w.

Ho fatto subito delle prove per vedere il consumo dell’Eee BOX B202 e devo dire che i bassi consumi del nettop sono realtà. Senza monitor acceso, l’Eee Box consuma appena 24w con Windows XP Home, Firefox aperto con 5 tab, Nod32 attivo e poco altro. Con il monitor acceso, un BenQ FP71G+, i consumi oscillano tra 46 e 48w, ben al di sotto del mio portatile, un HP Pavilion DV6500 che con Vista Home Premium arriva tranquillamente tra i 70 e i 73 watt, sempre con browser e antivirus attivi.

Categorie
Hacking MacOSX

Installare Mac OS X su Eee Box con iDeneb

Voglio fare una premessa: quanto sto per dire non vuole essere un incitamento alla violazione delle licenze Apple, né alla pirateria, ma solo una spiegazione dei passi necessari per installare Mac OS X 10.5.6 su Eee Box. Sui forum si trovano informazioni frammentarie, così penso possa essere utile a chi voglia fare esperimenti sul nettop di Asus avere una panoramica degli step necessari.

La prima cosa da fare è cercare e scaricare una versione modificata di Mac OS X chiamata iDeneb 1.4 (non metto link volutamente) adatta per il funzionamento del sistema su “hardware non Mac”. Due requisiti fondamentali perché tutta la procedura sia facilmente effettuabile sono: un masterizzatore DVD USB da collegare all’Eee Box e un hard disk esterno per evitare di dover toccare quello del nettop di Asus.

Ottenuta la ISO, ecco i passaggi da compiere per installare Mac OS su Eee Box B202:

Categorie
Hacking Windows

Utilizzare un DVD di una macchina remota con iSCSI

starwind dvd sharing

Un neo dell’Eee Box e di tutti i netbook in circolazione è la mancanza di un’unità CD/DVD. Si può far ricorso a vari escamotage per sopperire a questa mancanza come l’acquisto di un masterizzatore DVD USB.

Se però non si vuole acquistare un’unità esterna è possibile utilizzare un masterizzatore CD/DVD remoto presente su un’altra macchina nella nostra LAN. Per rendere disponibile da remoto un’unità ottica è possibile ricorrere a StarWind iSCSI Target di RocketDivision. Si tratta di un software che sfruttando il protocollo iSCSI consente di condividere risorse con un client (iSCSI initiator): hard disk, file immagine (es.ISO), VirtualDVD, dispositivi Virtual tape e anche CD/DVD fisici presenti sulla macchina che funziona da iSCSI target. Purtroppo solo la sua versione a pagamento (utilizzabile comunque come trial per 30 giorni) permette lo sharing di un DVD.

Vediamo come procedere per rendere disponibile un masterizzatore DVD a un client remoto.

Categorie
Ubuntu

Ubuntu Intrepid Ibex su Asus Eee Box

Dopo aver provato Mandriva 2009, 2008.1, Fedora 9, Ubuntu Hardy Heron e Gutsy Gibbon mi ero quasi dato per vinto. Nessuna infatti riusciva ad avviarsi correttamente sull’Eee Box: il risultato era uno schermo nero, segno evidente di qualche problema del server X.

L’unica distro ad avviarsi correttamente nelle mie prove era stata una Knoppix 4.0.2, versione piuttosto vecchiotta della più versatile LiveCD in circolazione. Cercando in giro però ho capito che non dovevo rassegnarmi: Ubuntu 8.10 Intrepid Ibex sembrava aver dato risultati positivi agli utenti dell’Eee Box. Così ho scaricato una snapshot di Intrepid e con grande soddisfazione l’ultima Ubuntu si è avviata senza problemi sul minidesktop di Asus.

Categorie
Hardware

Ho comprato l’Asus Eee Box

Due giorni fa il glorioso PC che mi ha accompagnato dal 2001 ha deciso di morire (motherboard defunta). Con mio grande dolore, avrei continuato ad usare quel P4 montato su una Asus P4B266 ancora per anni, ho deciso di acquistare un nuovo computer fisso. Ma stavolta, dopo qualche indecisione iniziale, ho optato per un Asus Eee Box al posto del tradizionale desktop ingombrante e super potente.

È ancora presto per dare dei giudizi complessivi ma posso già dare qualche informazione che credo servirà a chi volesse comprare questo minidesktop: