WordPress: aggiornare il database da riga di comando

wordpress aggiornamento database

L’aggiornamento automatico di WordPress funziona alla grande nel 90% dei casi (ok, forse nell’80%…), ma una volta aggiornati i file (tutto sommato la parte più semplice della procedura di upgrade a una nuova versione) può venir richiesto un upgrade del database la prima volta che ci si collega alla schermata di login alla dashboard.

Accedendo a wp-login.php o wp-admin si viene reindirizzati alla URL “http://nomedominio/wp-admin/upgrade.php”, cioè lo script php di upgrade del database. E qui arrivano i dolori se il database da aggiornare non si limita a pochi MB ma arriva a pesare qualche GB. Con database molto pesanti il tempo di aggiornamento aumenta considerevolmente, il consumo di risorse di mysql (CPU e RAM) sulla macchina su cui si sta aggiornando schizza in alto e lo script upgrade.php può andare in timeout non riuscendo a terminare la procedura con successo. Una procedura di upgrade del database di WordPress che non si conclude in modo ottimale può comportare l’impossibilità di accedere ancora al backend del blog, con il messaggio “è necessario l’aggiornamento del database” che continua a riproporsi.

Aggiornamento database WordPress, come riaccedere al proprio blog

Le strade sono due per riaccedere al proprio WordPress: si accede via FTP o ssh al file /wp-includes/version.php e lo si modifica con un editor di testi cambiando il numero di versione del database inserendo l’identificativo della versione da cui si è effettuato l’upgrade. Ad esempio se aggiornavamo da WordPress 4.5.4 a WordPress 4.6.1 e non accediamo più al backend, la versione del database da inserire per poter accedere nuovamente al backend è la 36686, dovremo pertanto andare a togliere la versione del database relativa a WordPress 4.6.1 che è la 37965. La parte di codice interessata a questa modifica in version.php è la seguente:

Leggi tuttoWordPress: aggiornare il database da riga di comando

Rilasciato WordPress 2.5

Già ieri si erano visti movimenti su svn con il rilascio di una RC3, non annunciata da nessuno degli sviluppatori, e poco fa è stata finalmente resa pubblica la versione finale di WordPress 2.5.

Le novità sono moltissime, ne ho parlato spesso anche su oneCms e penso che a breve proverò un upgrade dopo aver testato a dovere il funzionamento su una versione in locale di bufferOverflow (per ora mi sono limitato a verificare soltanto il funzionamento del plugin per Feedburner).

Aggiornamento a WordPress 2.3.3

Vedendo il feature freeze per WordPress 2.5 ho deciso che era arrivato il momento di aggiornare il blog dalla “vecchia” 2.2, su cui fin’ora ha funzionato bufferOverflow, alla nuova 2.3.3. Dopo un backup completo dei post e di tutti i file sul mio spazio web, la disattivazione di tutti i plugin e aver settato il tema di default, ho caricato i file della versione 2.3.3 e seguito scrupolosamente i passi della procedura di upgrade.

Tutto sembra essere andato a buon fine e finalmente posso avere i tag e una nuova versione di WP con cui smanettare un po’ prima che arrivi la 2.5