Categorie
Windows

Windows 7 Beta build 7000: impressioni di utilizzo

Nonostante i rallentamenti di cui tutti si sono lamentati, sono riuscito a scaricare gli oltre 2GB di Windows 7 Beta in un’oretta venerdì sera e oggi, finalmente, ho avuto modo di testare il sistema su VirtualBox. L’installazione è andata liscia, in mezz’ora circa tutto è terminato correttamente. Ho destinato 15GB di hard disk e 512MB di RAM quindi una configurazione tutto sommato modesta.

Rispetto alla precedente build che avevo provato tempo fa, l’unica differenza in fase di installazione è stata la richiesta di creazione di un HomeGroup, con la possibilità di scegliere quali risorse condividere in LAN e l’impostazione di una password per accdere alle condivisioni.

Per quanto riguarda invece il sistema vorrei mettere in evidenza alcune caratteristiche, magari di poco conto, che mi sono saltate all’occhio:

  • Nel tab “tools” di msconfig sono state aggiunte diverse voci: change UAC settings, action center, windows troubleshooting, task manager. L’unica degna di nota è change UAC settings, infatti con questa voce si possono variare le notifiche UAC ma non è più presente un’opzione per disabilitare completamente UAC. In precedenza in msconfig erano presenti due voci che permettevano di abilitare/disabilitare completamente l’UAC
  • Il menu Start non è più personalizzabile (almeno io non ho trovato il modo) impostando una visualizzazione “classica”.
  • L’utilità di deframmentazione ha finalmente riacquistato un’interfaccia decente che permette di selezionare i volumi, oltre ad avere due tasti “Analizza” e “Deframmenta”.

Per il resto non ho notato altre differenze/novità rispetto a Vista, a parte un logo durante il boot leggermente diverso, un wallpaper con un pasce, una taskbar più grande a me sembra tutto abbastanza simile al predecessore: un Vista Second Edition al primo impatto, solo un po’ più leggero (forse).

3 risposte su “Windows 7 Beta build 7000: impressioni di utilizzo”

Quoto in tutto per tutto! Oserei dire che anche "Vista Second Edition" è fin troppo 🙂 Sono su virtualbox e non saprei dire quanto è reattiva… non sembra male cmq.

I commenti sono chiusi